Rassegna Stampa
AZ informa, 20-08-2021
Festival Tagliacozzo
Inaugurata la mostra "Dante sette volte cento"
In collaborazione con LuccAutori
Tagliacozzo – Ha destato grande interesse l’inaugurazione della mostra "Dante sette volte cento" allestita presso il Chiostro di San Francesco . L’esposizione di disegni umoristici di importanti illustratori e vignettisti, a cura di Stefano Giraldi, è collegata al festival letterario LuccAutori. La mostra, organizzata con il patrocinio del Comune di Tagliacozzo e in collaborazione con il Comitato Dantedì – Centro Studi Medievali Internazionali di Tagliacozzo, sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.30 alle 19 fino al 15 settembre. Le opere sono state commentate dalla coordinatrice della première abruzzese Donatella Salucci in collaborazione con il presidente di LuccAutori, Demetrio Brandi. È intervenuta la presidente del Comitato Dantedì, Laura Micalizio; presenti in sala, il presidente onorario Franco Salvatori, il consigliere Emanuele Nicolini.

La mostra è un omaggio al sommo poeta e alla sua Divina Commedia. Gli artisti presenti con i loro disegni sono Sergio Staino, Bruno Bozzetto, Marco De Angelis, Lido Contemori, Dino Aloi, Gianni Audisio, Enrico Bandelli, Massimo Cantini, Milko Dalla Battista, Massimo Cavezzali, Andrea Granchi, Andrea Ferrara, Giovanni Mazzi, Gianni Oliveti, Mauro Pispoli, Massimo Presciutti, Giuliano Rossetti, Stefano Carlo Vecoli, Angela Volpi

. Nel pomeriggio di giovedì, al teatro Talia, si è svolto l’incontro con alcuni vincitori del Premio letterario Racconti nella Rete. Il sindaco Vincenzo Giovagnorio ha introdotto l’incontro inserito nel programma del 37° Festival Internazionale di Mezza Estate. In sala la presidente del consiglio comunale Anna Mastroddi. Con Demetrio Brandi, presidente di LuccAutori e del premio letterario, sono intervenuti gli scrittori Elisa De Leonardis, Salvatore D’Ascenzo e Marco Floridia. Le letture dei racconti sono state curate da due ospiti d’eccezione: la scrittrice e attrice pescarese Franca Minnucci e l’attore avezzanese Antonio Pellegrini. L’appuntamento letterario è stato introdotto dalla curatrice dell’evento Donatella Salucci, vicepresidente del Comitato Dantedì CSMI – Tagliacozzo, e membro della giuria del premio letterario. Nell’occasione Demetrio Brandi ha ricordato le prime venti edizioni del premio. Il Premio letterario "Racconti nella Rete" viene considerato il più grande premio nazionale per inediti online.

La copertina dell’antologia 2021, edita da Castelvecchi, è arricchita dalla copertina realizzata da Bruno Bozzetto e dalla prefazione di Ennio Cavalli.

Nel sito del premio gli utenti trovano una piattaforma di confronto per chi desidera mettersi alla prova con le parole, per quanti non temono di mettere a nudo i propri sentimenti sottoponendo i propri scritti al giudizio di altri lettori e scrittori. La peculiarità del premio consiste nella pubblicazione nel sito www.raccontinellarete.it di tutti racconti in concorso e nella possibilità che questi vengano letti e commentati dagli utenti.

Il volume raccoglie i 25 racconti vincitori della ventesima edizione del premio. Scrigno di piccole storie compiute, l’antologia diventa testimonianza del tempo in cui viviamo ed espressione di tematiche sociali arontate a volte con leggerezza altre volte con passione, sensibilità e rabbia. Espressione di una qualità letteraria in continua crescita, i racconti si caratterizzano per una prosa sempre più ranata e variegata e con stili narrativi originali. Durante l’incontro verrà presentata la nuova edizione del premio, riservato a racconti brevi e soggetti per cortometraggi. Il concorso, che prevede anche una sezione dedicata ai racconti per bambini, parte a ne ottobre nel sito www.raccontinellarete.it e si concluderà il 31 maggio. Dopo ci sarà la selezione dei racconti, la pubblicazione e la premiazione a Lucca, nell’ambito del Festival LuccAutori. Il vincitore della sezione corti vedrà realizzato il proprio cortometraggio in collaborazione con la scuola di cinema Immagina di Firenze.
La premiazione dei vincitori della ventesima edizione è in programma a Lucca il 2 e 3 ottobre nell’ambito della ventisettesima edizione del festival LuccAutori.
AF News, 20-08-2020
Da sabato torna SpotornoComics,
con un nuovo contest dedicato ai manga
Sabato 22 agosto 2020 torna la 26 edizione di "SpotornoComics-La Notte delle Vignette": gli umoristi disegneranno tutta la notte per il pubblico ma con il rispetto delle normative: obbligo della mascherina, distanziamento, e ingresso contingentato in piazzetta. Tema fisso dell’evento "Olimpiadi di Tokyo 2020: man vs. covid19"

SpotornoComics- La Notte delle Vignette, Rassegna Nazionale di Satira e Fumetti organizzata dal Comune di Spotorno Assessorato al Turismo e dal cartoonist Roby Giannotti, con il patrocinio de Il Secolo XIX e di Radio Onda Ligure, giunge alla sua 26a edizione: 26 anni di vignette personalizzate donate al pubblico dagli umoristi che disegnano per tutta una notte nella Piazzetta del Sorriso, antistante la Biblioteca Civica "C. Sbarbaro". Quest’anno però sarà un anno particolare: verranno rispettate le norme vigenti anti-covid e dunque, partendo dall’obbligo della mascherina per tutti, i disegnatori saranno dislocati separatamente su tavoli singoli e sui due livelli della piazzetta, con un percorso guidato e soprattutto l’accesso contingentato in piazzetta grazie a degli stewards adatti al tema della serata, e cioè il gruppo di cosplayers "Supereroi per i bambini" con il pubblico che potrà entrare e sedersi davanti agli artisti per una vignetta solo quando si libererà il posto e così via via per tutta la serata senza limiti di orario. Ogni tavolo sarà fornito inoltre di igienizzante per gli artisti e per il pubblico, con maxi-schermo e riprese dei disegnatori in diretta per permettere a tutti di vedere anche da lontano il lavoro degli artisti. Con questi rigidi presupposti si intende tuttavia ripartire con un sorriso nel rispetto delle regole necessarie e offrire ancora una volta un momento straordinario di interazione tra artisti e pubblico, in modo forse ancora più personale e riservato di quanto già non lo fosse, e che ha reso unico in Italia questo evento.

Numerose sono le iniziative collaterali, dal tradizionale concorso di disegno per bambini dotato di splendidi premi e organizzato in collaborazione con il Lions Club Spotorno Noli Bergeggi Vezzi Portio, attraverso un modulo da disegno attualmente in distribuzione alla Casa del Turismo di Spotorno che è sempre più la "base logisitica" dell’iniziativa, la prima edizione del Contest Nazionale SpotornoManga con primo premio un soggiorno a Spotorno offerto dall’Associazione Albergatori Spotorno, il raduno SpotornoCosplay con i già citati "Supereroi amici dei bambini", oltre alla mostra nella sala espositiva dell’auditorium, in coabitazione con la mostra di "Scienza Fantastica", anche qui con il rispetto delle norme anticovid e l’ingresso contingentato alla mostra (da sabato 22 a domenica 30 agosto 2020 con orario 21-23).
Milko, Dino Aloi, Athos, Marco Fusi, Gianni Soria, Luca Ricciarelli e ovviamente Roby Giannotti saranno a disposizione del pubblico. Spazio in mostra anche a giovani come Marco Bosca, e a nuove firme dell’universo manga italiano come Eliseo Iannicella ed Elisa Brondolo. Nella "Casa del Turismo" sono in visione i premi del concorso di disegno per bambini, ovviamente posizionati nella Panchina di SpotornoComics.

Info:
spotornocomics.it
info@robygiannotti.com
Casa del Turismo Spotorno
019.745379
Gatto Zeneise
Città di Rivoli, 01-06-2020
Festa della Repubblica 2 Giugno 2020
Programma celebrazione
La celebrazione della Festa della Repubblica di martedì 2 giugno 2020 si svolgerà in forma limitata per le restrizioni relative all’emergenza sanitaria da covid-19, con il seguente programma:

!"ore 09.50 Ritrovo in Piazza Martiri della Libertà nei pressi del Monumento ai Caduti !"ore 10.00 Alzabandiera e Inno Nazionale della Repubblica Italiana, a seguire un minuto di silenzio per i Caduti delle Forze Armate e Servitori della Repubblica. Alla celebrazione saranno presenti:

Il Sindaco, il Vicesindaco, Il Presidente del Consiglio e un componente per ogni Gruppo Consigliare, un delegato della Polizia Locale, dei Carabinieri e della Polizia di Stato, due rappresentanti dell’Associazione degli Alpini di Rivoli Il Comune di Rivoli aderisce alla richiesta di promozionare il progetto definito dalla Giunta e Consiglio Regionale del Piemonte, Prefettura e Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i tre Atenei piemontesi (Università degli Studi e Politecnico di Torino, Università del Piemonte Orientale) che hanno scelto di organizzare e condividere in occasione del 2 Giugno, Festa della Repubblica, una serie di iniziative connesse dalla frase "Io Ci Credo Perché", con la quale si ribadisce come i valori della Repubblica e della Costituzione possano accomunare istituzioni e cittadini.

Ed è per meglio rappresentare gli aspetti più importanti del vivere civile e dello stare insieme, per ricordare le migliori energie messe in campo nei momenti di difficoltà, l’unità e la coesione nazionale che il Consiglio e la Giunta regionale hanno deciso che a celebrare la ricorrenza fossero proprio le persone comuni tramite le loro parole e le loro riflessioni.

Due sono i video realizzati per l’occasione e che saranno pubblicati in contemporanea, su tutti i siti istituzionali e dei soggetti partner della giornata, alle 12 e alle 14 del 2 Giugno: – il cortometraggio "IoCICredoPerchè", 25 interviste in cui insegnanti, studenti, volontari, medici, rappresentanti delle forze dell’ordine, casalinghe, pensionati, vigili del fuoco e liberi professionisti raccontano perché credono nella Repubblica e nei valori che essa racchiude;

– "Vignettisti e bambini raccontano la Costituzione", in cui grandi firme del fumetto e dell’illustrazione come Dino Aloi, Massimiliano Frezzato, Gianni Audisio, Gianni Chiostri, Lido Contemori e Milko Dalla Battista affiancano i bambini dei Consigli comunali dei Ragazzi del Piemonte nel commentare gli articoli della Costituzione che più toccano da vicino la loro vita, come scuola, famiglia, salute, paesaggio, lavoro, cultura (tutte le opere inedite realizzate per l’occasione dagli artisti saranno donate al Consiglio regionale, per essere poi esposte e rese visibili al pubblico a Palazzo Lascaris).
"Vignettisti e bambini raccontano la Costituzione", in cui grandi firme del fumetto e dell’illustrazione come Dino Aloi, Massimiliano Frezzato, Gianni Audisio, Gianni Chiostri, Lido Contemori e Milko Dalla Battista affiancano i bambini dei Consigli comunali dei Ragazzi del Piemonte nel commentare gli articoli della Costituzione che più toccano da vicino la loro vita, come scuola, famiglia, salute, paesaggio, lavoro, cultura (tutte le opere inedite realizzate per l’occasione dagli artisti saranno donate al Consiglio regionale, per essere poi esposte e rese visibili al pubblico a Palazzo Lascaris).
TG Vercelli, 01-06-2020
Io Ci Credo Perché:
la Regione Piemonte per la Festa della Repubblica
Programma celebrazione
Domani, martedì 2 giugno, per la Festa della Repubblica, le principali istituzioni piemontesi (Giunta e Consiglio regionale, Prefettura, Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i tre Atenei Piemontesi) hanno scelto di organizzare e condividere una serie di iniziative dal titolo Io Ci Credo Perché (programma completo nel pdf a fondo articolo).

I due video realizzati per l’occasione saranno pubblicati in contemporanea, su tutti i siti istituzionali e dei soggetti partner della giornata, alle 12 e alle 14 del 2 giugno. Il primo è il cortometraggio Io Ci Credo Perché: 25 interviste in cui insegnanti, studenti, volontari, medici, rappresentanti delle forze dell’ordine, casalinghe, pensionati, vigili del fuoco e liberi professionisti raccontano perché credono nella Repubblica e nei valori che essa racchiude. "Vignettisti e bambini raccontano la Costituzione" è invece il titolo del secondo video in cui grandi firme del fumetto e dell’illustrazione come Dino Aloi, Massimiliano Frezzato, Gianni Audisio, Gianni Chiostri, Lido Contemori e Milko Dalla Battista, affiancano i bambini dei Consigli Comunali dei Ragazzi del Piemonte, nel commento agli articoli della Costituzione che più toccano da vicino la loro vita. Tutte le opere inedite realizzate per l’occasione saranno donate al Consiglio regionale e saranno esposte a Palazzo Lascaris.

«Mai come in questo momento della nostra vita abbiamo avuto la possibilità di capire quanto siano preziosi e non scontati i valori fondanti della nostra Democrazia, come la Libertà – così il presidente della Regione Alberto Cirio – Valori per cui altri Italiani prima di noi hanno donato la propria vita. Mai come oggi sappiamo di essere fortunati a vivere in un Paese che è una Repubblica. E mai come oggi il 2 Giugno è un giorno attuale da celebrare con unità. Perché solo insieme potremo ripartire davvero».

Gli fa eco il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasa: «Io ci credo perché la nostra Carta costituzione non è solo insieme di regole giuridiche, ma anche l’insieme di regole di vita senza tempo e senza età.
Sono trascorsi 74 anni dalla proclamazione della Repubblica, in quel 2 giugno tutto il popolo italiano fu chiamato ad esprimere la propria scelta, quale segnale di partecipazione civile, di responsabilizzazione e di coinvolgimento per determinare il destino del Paese. Quel giorno per la prima volta i cittadini diventarono protagonisti del loro futuro».
Ansa Piemonte, 01-06-2020
2 Giugno: la Costituzione tra umorismo e illustrazione
In occasione del 2 giugno, Festa della Repubblica, Giunta e Consiglio regionale, Prefettura, Comune di Torino, Città metropolitana, Ufficio scolastico regionale e i tre Atenei Piemontesi (Università degli studi di Torino, Politecnico e Università del Piemonte Orientale) hanno scelto di organizzare e condividere una serie di iniziative sotto il cappello di un’unica frase "Io Ci Credo Perché", per ribadire come i valori della Repubblica e della Costituzione possano accomunare istituzioni e cittadini.

Il Centro Studi Vivere dal Ridere, in collaborazione con le istituzioni, ha coinvolto, per i festeggiamenti del 2 giugno, alcuni disegnatori di fama per dare un contributo ai video 'Vignettisti e bambini raccontano la Costituzione'. Si parte dal disegno dell'articolo 54 a opera di Milko Dalla Battista che ha anche mandato un contributo video con la motivazione #iocicredoperchè, legato al mondo del disegno. L'illustratore Massimiliano Frezzato ha riassunto una decina di articoli della Costituzione, mentre Dino Aloi, Gianni Chiostri, Gianni Audisio e Lido Contemori hanno scelto un articolo a testa della Costituzione e hanno realizzato un disegno ad hoc, tra il comico e l'ironico. Tutti i disegnatori hanno mandato "spezzoni video" della lavorazione del disegno in modo da poter mostrare al pubblico anche la parte di preparazione. Il risultato è quello di vedere l'autore in una sorta di diretta con il pubblico mentre lavora.

I disegni saranno donati al Consiglio regionale del Piemonte e andranno a implementare l'allestimento della mostra permanente dedicata agli articoli della Costituzione, nei locali dello stesso Consglio.